Ciao a tutti,

Presentato il progetto “Tutti in montagna, la montagna per tutti”

“Tutti in montagna, la montagna per tutti” è il nuovo progetto della nostra Associazione  rivolto al mondo delle scuole.

L’iniziativa vuole promuovere nei ragazzi il desiderio di vivere e conoscere la montagna trasmettendo loro i grandi valori di vita.

Il progetto è rivolto alle scuole secondarie di Lucca e di Pisa ed è supportato dalla concessionaria Lucar di Guamo.

“Tutti in montagna, la montagna per tutti” mira a favorire l’avvicinamento dei giovani al territorio di appartenenza, offrendo l’opportunità di pratiche sportive in ambiente naturale e favorendo lo studio della cultura della montagna e dei suoi valori.

Questo avverrà facendo entrare nella scuola il territorio e, viceversa, facendo uscire la scuola sul territorio, con il coinvolgimento di tutti gli studenti chiamati ad acquisire, conoscenze e abilità specifiche nelle attività relative all’ambiente della montagna.

Si tratta di un’attività extracurricolare di avvicinamento e conoscenza della montagna con l’obiettivo di favorire nei ragazzi partecipanti la consapevolezza delle proprie capacità, migliorare la resilienza e vincere le paure, rafforzare la fiducia nei compagni e in se stessi.

Il progetto prevede alcune uscite in ambiente su semplici e naturalistici sentieri con gli alunni dei vari istituti aderenti all’iniziativa.

Come testimonial e guida sarà l’atleta e alpinista Andrea Lanfri, dove nell’occasione si racconterà, cercando di trasmettere ai giovani il suo amore per la vita.

Le attività sono organizzate secondo moduli tematici: dalla conoscenza delle basi dell’arrampicata alla pratica escursionistica in estate e la cartografia.

Il progetto favorisce la partecipazione alle escursioni degli alunni disabili, facendo dello sport un potente fattore di integrazione e inclusione.

È un progetto in cui crediamo molto, riteniamo lo sport un fondamentale strumento di integrazione delle persone disabili.

Cogliamo l’occasione di ringraziare l’ufficio scolastico di Lucca e la concessionaria Lucar per il loro sostegno.

Grazie anche alla cooperativa di Guamo che offrirà le merende per tutte le uscite.

Inoltre, sta nascendo una collaborazione con la Croce Rossa di Lucca per organizzare il trasporto in autobus.

La prima uscita sarà il 21 maggio a San Lorenzo a Vaccoli, con gli studenti della scuola ITI Fermi di Lucca.

I docenti del Polo Fermi-Giorgi sono fermamente convinti del fatto che l’apprendimento in gruppi eterogenei aiuti tutti ha spiegato il professor Matteo Munafò.

Da un lato – ha proseguito – imparare il valore della diversità allontana dallo sviluppo di atteggiamenti discriminatori e dall’altro migliora le competenze di tutti.

Il progetto promosso da Luccasenzabarriere è quindi un progetto inclusivo che con molte sfaccettature, risponde alle nostre necessità e si inserisce a pieno titolo nel percorso da noi avviato negli anni.

Grazie al progetto è stato possibile avvicinare a questo sport soggetti per i quali l’ambiente naturale con i suoi ostacoli avrebbe opposto difficoltà insormontabili, fornendo un’attività educativa, rieducativa e terapeutica.

L’arrampicata sportiva per disabili è un approccio innovativo, una fonte di benessere fisico ed emotivo; motivo di sfida con i propri limiti, uno sport che non solo insegna la competizione verso se stessi ma anche e soprattutto sviluppa l’inclusione sociale in un processo educativo e riabilitativo; un potente mezzo di recupero, sviluppo ed integrazione dei disabili.

L’arrampicata, facendo tesoro delle opportunità di cui può avvalersi per fronteggiare un deficit, sfrutta la capacità della persona disabile per superare le difficoltà quotidiane dovute al suo handicap.

Sito ufficiale: www.andrealanfri.com

Rassegna stampa: https://andrealanfri.com/rassegna-stampa/

Facebook: https://www.facebook.com/pg/Lanfri86Andrea/

Per interviste: ufficiostampa@lanfriandrea.it – 3450552996