Categories: Rassegna Stampa

by Domenico Passalacqua

Share

Categories: Rassegna Stampa

by Domenico Passalacqua

Condividi

Ciao a tutti,

Ricordate il post che avevamo postato lo scorso 18 agosto 2018, riguardo ad un locale situato nel centro storico di Lucca, dove con le sue fioriere e tavolini, andava ad occupare lo stallo dei disabili?

Dopo la nostra segnalazione attraverso i social, ieri siamo stati contattati direttamente dal titolare dell’esercizio, scusandosi dell’accaduto e tempestivamente ha liberato lo stallo occupato parzialmente.

Ringraziamo il titolare per aver capito che stava danneggiando noi disabili.

Ci auguriamo che questi episodi non accadano più!

 

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2107132112831718&id=1637248333153434

 

 

PRIMA

 

DOPO

 

 

RIMANI AGGIORNATO

Iscriviti alla nostra newsletter!

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.


Articoli correlati

Leggi tutti
  • Oltre 70 servizi a persone con disabilità: questo il bilancio che Luccasenzabarriere ODV fa dei cinque giorni di Lucca Comics & Games. Una presenza costante e discreta in aiuto e sostegno alle persone con disabilità […]

    Continue reading
  • Luccasenzabarriere ODV ha raccolto la testimonianza di Alessandro Magnani, disabile, trovatosi in difficoltà a partecipare al concerto dei Twenty One Pilots dello scorso 8 luglio al Lucca Summer Festival. «All’inizio della scorsa settimana – spiega […]

    Continue reading
  • Iniziata la collaborazione con amministrazione e operatori del settore. La Senzabarriere.app sbarca a Lido di Camaiore. I volontari dell’associazione Luccasenzabarriere Odv insieme all’amministrazione comunale di Camaiore e all’associazione Balneari di Lido di Camaiore hanno dato il via […]

    Continue reading
  • Una persona con disabilità motoria che sulle Mura di Lucca diventa un superoe con tanto di ali, abbandona la sua carrozzina in basso e spicca il volo; in più, lungo l’arborato cerchio, un’enorme scritta: “Una […]

    Continue reading