by Domenico Passalacqua

Share

by Domenico Passalacqua

Condividi

Alessandro Magnani e Domenico Passalacqua

Luccasenzabarriere ODV ha raccolto la testimonianza di Alessandro Magnani, disabile, trovatosi in difficoltà a partecipare al concerto dei Twenty One Pilots dello scorso 8 luglio al Lucca Summer Festival.

«All’inizio della scorsa settimana – spiega Magnani – dopo aver acquistato il biglietto per il concerto dei Twenty One Pilots, ho provato a contattare gli organizzatori per capire a chi rivolgermi per organizzare i miei spostamenti. Sono disabile al 100%, vivo a Grosseto e posso muovermi solo con la carrozzina: avevo quindi necessità di essere accompagnato dalla stazione all’albergo, da qui al concerto e poi il ritorno, nuovamente verso la stazione. Lo staff mi risponde che avrei dovuto contattare personalmente le associazioni che si occupano di queste cose. Insieme a mia madre, mi metto alla ricerca delle varie Pubbliche Assistenze e, dopo molte telefonate ai vari enti, Comune compreso, ha ricevuto solo risposte negative, con la spiegazione che loro non potevano occuparsi di questi spostamenti. Ho anche provato a scrivere alla pagina Facebook del sindaco e a mandargli una mail, ma senza risposta. In poche parole, mi dovevo arrangiare».

«Alla fine – prosegue – ho provato a contattare il Comune di Capannori: la persona che mi ha risposto mi ha suggerito di contattare l’associazione Luccasenzabarriere ODV, con la speranza di trovare una soluzione. Ho parlato direttamente con Domenico Passalacqua, il presidente dell’associazione: gli ho spiegato tutta la mia situazione e nell’arco di 10 minuti mi ha rassicurato, dicendomi che sarebbe stata proprio l’associazione ad accompagnarmi, a titolo gratuito. È una fortuna che a Lucca esista questa associazione che si è posta subito in ascolto e ha capito immediatamente le mie necessità. Ringrazio Domenico e tutti i membri dell’associazione che si sono messi a disposizione: grazie a loro non ho dovuto rinunciare al concerto».

Queste, purtroppo, sono le cose che accadono puntualmente a Lucca quando si parla di eventi di una certa portata. Da anni chiediamo che quando vengono realizzati eventi così partecipati, il Comune, in primis, si faccia garante dei servizi di trasporto alle persone con disabilità e decida di non concedere il proprio patrocinio, nel caso in cui questo diritto non venga assicurato. Perché con le tante pubbliche assistenze attive e la Protezione Civile, che sono sempre presenti a tutti i concerti del Summer, nessuno è in grado di fornire questi servizi? Perché chi organizza certi eventi, non viene obbligato a garantire un servizio così necessario?

Noi, nonostante i vari impegni, siamo riusciti ad aiutare Alessandro.

È davvero deludente ricevere commenti, anche da altre città, che ci restituiscono una Lucca incapace di garantire la partecipazione delle persone con disabilità di vario genere ai grandi eventi.

Chiediamo al nuovo sindaco che, per tutti gli eventi del territorio, vengano garantiti trasporti, accessibilità e inclusione perché Lucca deve essere anche questo: una città aperta a tutti.

Il servizio di trasporto che abbiamo fatto per Alessandro lo abbiamo fatto molto volentieri e lo rifaremo, se ce ne fosse bisogno.

Ci rivolgiamo, però, direttamente agli organizzatori dei vari eventi: perché non avviare delle collaborazioni certe con gli enti del territorio per garantire questi servizi? Ricordiamo che le persone con disabilità hanno gli stessi diritti di tutti.

Ancora una volta la nostra Lucca, così tanto bella, si è rivelata poco accogliente.

RIMANI AGGIORNATO

Iscriviti alla nostra newsletter!

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.


Articoli correlati

Leggi tutti
  • Iniziata la collaborazione con amministrazione e operatori del settore. La Senzabarriere.app sbarca a Lido di Camaiore. I volontari dell’associazione Luccasenzabarriere Odv insieme all’amministrazione comunale di Camaiore e all’associazione Balneari di Lido di Camaiore hanno dato il via […]

    Continue reading
  • Una persona con disabilità motoria che sulle Mura di Lucca diventa un superoe con tanto di ali, abbandona la sua carrozzina in basso e spicca il volo; in più, lungo l’arborato cerchio, un’enorme scritta: “Una […]

    Continue reading
  • Uno spettacolo davvero inclusivo, con un percorso laboratoriale di grande impatto: questo è stato “La ragazza degli orafiori”, il progetto d’inclusione organizzato da Luccasenzabarriere ODV insieme alla dottoressa Kizzy Rovella, musicoterapista, e al dottor Roberto […]

    Continue reading
  • SUCCESSO PER LA MAPPATURA DI LUCCASENZABARRIERE LUCCA, 18 marzo 2022 – Oltre 600 attività mappate, circa 10 negozi che si sono dotati di una pedana mobile per facilitare l’ingresso e tre nuovi fasciatoi per neonati: […]

    Continue reading