Viareggio a dimensione di tutti con “Senzabarriere.app”. Questa mattina, 5 febbraio insieme l’assessore del Comune di Viareggio, Valter Alberici abbiamo presentato il progetto di mappatura del territorio per scoprire le realtà, aziende, alberghi, strutture ricettive, negozi ed esercizi commerciali, adatti ai portatori di handicap, accessibili, attenti non solo alle disabilità, ma anche ai neo-genitori e alle persone con intolleranze o patologie alimentari.
Un progetto importante, che vede anche la partecipazione attiva di numerosi studenti, impegnati con il percorso di alternanza scuola/lavoro, che arriva in Versilia grazie anche alla collaborazione della dottoressa Donatella Buonriposi, responsabile dell’ufficio scolastico per le province di Lucca, Massa Carrara e Livorno.
La mappatura in Versilia inizierà lunedì 8 febbraio dal comune di Viareggio, partendo dal Molo e salendo verso Lido di Camaiore, per poi proseguire fino a Forte dei Marmi.
Alla conferenza stampa ha partecipato anche il vicepresidente della Fondazione Banca del Monte, Andrea Palestini e alcuni dei testimonial dell’app come Vania e Ilaria Della Bidia, Ivan Cottini, Stefano Gori e David Bonaventuri.
L’applicazione “Senzabarriere.app”, scaricabile su iOS e Android, rappresenta un vero e proprio vademecum delle accessibilità che si possono trovare sul territorio. Sono infatti inseriti all’interno dell’app i principali luoghi culturali, monumenti, musei, ma anche negozi ed esercizi di vario genere, con tutte le specifiche indispensabili per i portatori di handicap. Nell’applicazione, infatti, sarà indicata la presenza o meno di rampe, scalini, le dimensioni delle porte e, negli alberghi, sarà specificata l’accessibilità delle camere.
Ma non solo: anche i neo-genitori potranno trovare informazioni utili per i loro spostamenti, come la presenza all’interno dei ristoranti di spazi dedicati ai più piccoli o di fasciatoi, e le persone che seguono una dieta particolare, comeintolleranti o allergici, potranno conoscere le proposte adatte a loro con un semplice click. È sufficiente scaricare la app, infatti, e “spuntare” le proprie necessità: si avrà quindi una mappa aggiornata dei luoghi accessibili, per poter vivere con semplicità e in sicurezza il territorio.
Abbiamo stretto una collaborazione con l’associazione Fare Verde Versilia, presieduta da Anna Silvestro, che metterà a disposizione i propri volontari per contribuire nelle mappature. Al lavoro di indagine parteciperà anche l’associazione Sentieri di Felicità, presieduta da Samantha Cesaretti, da tempo al fianco di Lucca Senza Barriere.
Lo scorso settembre abbiamo presentato l’applicazione a Lucca e da allora abbiamo già mappato numerosi comuni della Piana e della Valle del Serchio. Al momento abbiamo già inserito nell’app circa seicento esercizi tra cui bar, ristoranti, ville-musei, hotel, chiese e negozi di vario genere. In qualità di presidente, sono veramente orgoglioso di questo progetto che sta coinvolgendo molte persone di ogni generazione e siamo molto soddisfatti del crescente entusiasmo che riscontriamo in tutti coloro che accolgono e sposano questo progetto così importante. Ringraziamo l’amministrazione comunale di Viareggio per l’opportunità, le associazioni di categoria e le associazioni balneari di tutta la Versilia. Inoltre, ringraziamo le Fondazioni Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lucca, l’Ortopedia Michelotti e Atlas SRL senza i quali non sarebbe stato possibile realizzare l’applicazione.

Sono partner del progetto anche Ireda SRL, Tipografia Francesconi, Torrini Unipolsai, Etika Consulting, Lucca Info & Guide,Tasi SNC, The Lands Of Giacomo Puccini e L’agenzia di comunicazione Clip Comunicare.