Una città senza barriere e sempre più a misura di tutti.

Al via la mappatura digitale della città con il progetto Senzabarriere.app creato dall’associazione Luccasenzabarriere che punta a mappare il territorio “accessibile” della provincia di Lucca.

L’iniziativa, proposta dalla Consulta del Volontariato e patrocinata dal Comune di Pietrasanta, ha già trovato l’adesione dell’associazione albergatori di Pietrasanta, del Consorzio Mare Versilia e dell’associazione Le Botteghe di Pietrasanta.

“Insieme al Presidente della Consulta del Volontariato, Andrea Galeotti e alle associazioni che ne fanno parte – spiegano l’assessore all’associazionismo, Andrea Cosci e al sociale, Tatiana Gliori – stiamo facendo un percorso condiviso per abbattere tutte quelle barriere, anche psicologiche, che impediscono la piena fruibilità della città. Lo stiamo facendo con iniziative ed investimenti concreti come nel caso della riqualificazione di Piazza Carducci e Piazza Statuto o degli adeguamenti del Chiostro di S. Agostino ed ancora con la possibilità per i possessori di contrassegno per disabili di parcheggiare negli stalli blu senza limiti di orario in tutta la città. La mappatura non ci permetterà solo di comunicare meglio la città, ma di stimolare anche i privati a seguirci in questo percorso”.

L’attenta e capillare attività di mappatura del territorio, delle attività commerciali e dei luoghi-simbolo del comune di Pietrasanta, portata avanti dai volontari dell’associazione grazie al sostegno e al patrocinio dell’amministrazione comunale, prenderà ufficialmente il via lunedì 28 giugno.

“Per noi – commenta il presidente di Luccasenzabarriere, Domenico Passalacqua – è ogni volta una piccola vittoria. Sapere che il nostro impegno e i nostri sforzi vengono riconosciuti dalle amministrazioni alle quali ci rivolgiamo ci spinge a fare sempre meglio e di più per offrire a tutti uno strumento capace di semplificare la vita. Grazie alla nostra applicazione, infatti, è possibile conoscere in anticipo il grado di accessibilità di un luogo: un modo semplice e gratuito per superare davvero tutte le barriere”.

Gli studenti delle scuole superiori, impegnati nel percorso di alternanza scuola-lavoro, saranno accompagnati dal presidente Passalacqua nella “mappatura” del territorio pietrasantino: dai negozi ai monumenti, dagli uffici comunali ai ristoranti, tutti i luoghi “pubblici” saranno analizzati e, se ritenuti accessibili, riceveranno il bollino dell’associazione. Ogni struttura verrà quindi valutata attentamente e registrata sull’app con tutte le indicazioni di “accessibilità” per chiunque abbia esigenze particolari. Su ciascuna scheda sarà registrata la presenza o meno di barriere architettoniche e, in generale, di “ostacoli” che possano rendere il luogo di difficile, se non impossibile, accesso ai disabili.

Disabilità motorie e fisiche, ma anche intolleranze, allergie alimentari e servizi utili per i neo-genitori: la Senzabarriere.app è un vero e proprio vademecum dell’accessibilità. La app è gratuita e disponibile per iOS e Android.

Studenti durante le mappature

studenti durante le mappature

studenti durante le mappature