Categories: Uncategorized

by Domenico Passalacqua

Share

Categories: Uncategorized

by Domenico Passalacqua

Condividi

Continua la mappatura ed è un vero successo. In sole due settimane sono più di 100 le attività del centro storico che hanno aderito al progetto accettando di farsi mappare. Oltre 100, quindi, gli esercizi commerciali che espongono oggi il bollino blu e arancione dell’associazione.
Il 31 gennaio abbiamo ripreso a catalogare e aggiornare la Senzabarriere.app, l’applicazione che è un vero e proprio vademecum dell’accessibilità, all’interno della quale si trovano mappati numerosi negozi, bar, ristoranti, musei e altri luoghi pubblici di Lucca e non solo.
Nei giorni scorsi un ulteriore passo avanti: due studenti dell’università di Pisa, della facoltà Informatica Umanistica, si sono avvicinati al progetto per capirne meglio le dinamiche e lo svolgimento. A breve dovranno infatti sostenere un esame di tecnologie assistive per la didattica, volto a verificare la capacità di realizzare semplici ausili didattici per problemi pratici legati a diversi tipi di disabilità. Quale miglior modo di utilizzare le tecnologie per abbattere le barriere se non il percorso intrapreso dall’associazione lucchese?

Un progetto quindi che coinvolge proprio tutti, a partire dai ragazzi e che vede sempre più in prima linea anche gli amministratori locali. Sempre nei giorni scorsi, infatti, sono passati a salutare gli studenti e hanno preso parte alla mappatura anche l’assessore ai lavori pubblici, Francesco Raspini e il presidente della commissione sociale, Pilade Ciardetti.
Siamo soddisfatti dell’andamento di questi primi giorni di mappatura del 2022.                                        Gli studenti sono molto partecipativi, le attività sono molte e le ringrazio una a una.

Il nostro grazie va anche all’impegno dell’amministrazione comunale, di Confcommercio e Confartigianato, oltre che alle Fondazioni Cassa di Risparmio e Banca del Monte di Lucca.    L’obiettivo adesso è crescere ancora di più, far capire che un luogo accessibile è per tutti fondamentale e di grande importanza.
LA MAPPATURA. Partendo dal centro storico, le squadre di studenti dell’ISI Pertini si stanno muovendo tra i negozi, i bar, i musei, le chiese e i palazzi pubblici controllando la presenza di eventuali barriere architettoniche o altri ostacoli.                                                                                          All’interno della Senzabarriere.app, poi, saranno caricate tutte le caratteristiche del luogo, fornendo agli utenti una descrizione dettagliata del livello di accessibilità. Ma non solo: all’interno della app sarà possibile trovare indicazioni utili per intolleranti e allergici e per i neo-genitori, come, appunto, le postazioni per l’allattamento.                                                                                                                                                                                  Una vera e propria “guida delle possibilità”, sempre aggiornata e gratuita. La Senzabarriere.app, infatti, può essere scaricata a costo zero sia sui dispositivi iOS che Android.

       

RIMANI AGGIORNATO

Iscriviti alla nostra newsletter!

Thank you for your message. It has been sent.
There was an error trying to send your message. Please try again later.


Articoli correlati

Leggi tutti
  • Venticinque pedane mobili per rendere accessibili i negozi e gli esercizi commerciali di Capannori. Questo è il bel risultato raggiunto dall’associazione Luccasenzabarriere ODV insieme al comune di Capannori grazie al progetto ‘Botteghe accessibili’ presentato questa […]

    Continue reading
  • Un nuovo spazio protetto per l’allattamento ed il cambio del pannolino, rivolto a tutte le mamme che si spostano con i propri piccoli sul territorio, ma anche ai papà, ai nonni e a tutti coloro […]

    Continue reading
  • Gli spazi urbani non sono mai luoghi neutri. Ecco perché lavorare per renderli accessibili a tutti e tutte diventa un messaggio d’inclusione importante. È da questo presupposto che nascono nel tempo iniziative come quella di […]

    Continue reading
  • Come ricordate, nel mese di dicembre, avevamo donato tre pedane con l’intento di mandare un messaggio a tutti i commercianti della Provincia, qualora avessero scalini nella propria attività. Ebbene si, La Bottega di Anna e […]

    Continue reading